My Gallery

Come deve essere una crema viso per la pelle grassa



La crema viso per pelli grasse ha una formulazione specifica molto più leggera rispetto alle comuni creme e soprattutto non deve contenere sostanze oleose. La pelle grassa non ha bisogno di nutrimento, ma di mantenere un livello costante di ossigenazione per evitare il fastidioso effetto lucido e l'otturazione dei pori con la conseguente comparsa di brufoli e punti neri.

Per chi ha la pelle lucida o i brufoli


Chi ha la pelle lucida o i brufoli deve verificare che nella crema non vi siano ingredienti naturali come olio d'oliva o di mandorle e il burro di karité indicati per le pelli secche. Tuttavia non è detto che tutti gli oli siano “proibiti” anzi, l'olio di jojoba e quello di nocciole hanno importanti proprietà sebo-regolatrici. La pelle grassa ha bisogno di molte attenzioni ma per scegliere i prodotti adatti bisogna fare un'ulteriore distinzione tra pelli grasse normali e asfittiche. Per riconoscerle basta osservare la zona T se la pelle appare lucida e oleosa ci troviamo nel primo caso, ma se sono presenti grani di miglio o cisti sebacee evidenti ci ritroviamo nel secondo. L'intervento in entrambi i casi è mirato a riequilibrare la produzione di sebo.

Crema pelle grassa Avene

La casa di produzione Avene ha creato due prodotti adatti alla cura della pelle grassa. Il primo è “Cleanance mat – emulsione opacizzante”, un trattamento a base di monolaurina che regola la produzione di sebo e dona alla pelle un effetto opaco immediato. La presenza dell'acqua termale addolcisce e lenisce. Il consiglio è di applicare la crema sia al mattino che alla sera. Il secondo prodotto è “Cleanance expert” che è molto efficace per eliminare i punti neri e per attenuare le imperfezioni causate dall'acne. Il principio essenziale alla base di questa crema di recente scoperta impedisce la proliferazione del batterio dell'acne. L'emulsione si assorbe rapidamente e costituisce un'ottima base per il make up.

Crema pelle grassa Erbolario


Dall'esperienza Erbolario è nata una linea speciale dedicata alle pelli grasse che sfrutta gli elementi naturali per donare una piacevole sensazione di purezza. La “Crema viso al Limone e Cetriolo” è molto particolare perché associa i benefici di un trattamento normalizzante per pelli grassi ad un effetto cosmetico. Il prodotto non è testato sugli animali e non causa allergie. Il prezzo di listino è molto interessante. La “Crema viso per pelli impure alla Bardana e Rosmarino” appartiene alla stessa linea ma ha la particolarità di svolgere un'azione ancora più mirata per chiudere i pori, proteggere la pelle dagli agenti aggressivi esterni e ridurre la produzione di sebo.

Crema pelle grassa Bottega Verde


Bottega Verde invece propone una crema viso seboequilibrante che contiene l'estratto di Salice. L'effetto opacizzante dura tutto il giorno e la pelle del viso appare subito molto più luminosa. Questo prodotto dona una sensazione di freschezza e di pulizia che spesso chi ha la pelle grassa aveva dimenticato. Il consiglio di bellezza è di associare uno stile di vita sano e regolare per permettere ai prodotti di portare a termine la loro importante missione purificante.

Trucco sposa: tutti i consigli per un make-up impeccabile

Trucco sposa: tutti i consigli per un make-up impeccabile


Tutto è pronto per la cerimonia del matrimonio ma non sapete ancora che make-up realizzare? Nessun timore! Che abbiate deciso di fare da sole o affidarvi a un professionista dovete comunque avere le idee molto chiare su quale tipo di trucco desideriate e cosa vi possa valorizzare.
Partiamo subito dalla base. Il fondotinta da applicare sarà senza dubbio quello che meglio si adatta al vostro incarnato. È consigliabile prendersi cura della propria pelle già da diverso tempo prima del matrimonio, in modo tale che abbiate bisogno di poco prodotto per coprire le imperfezioni. Evitate di utilizzare colori troppo forti per le labbra e gli occhi.

Capelli sempre in forma ecco quello che dovete sapere


Gli effetti degli additivi chimici nei prodotti per capelli
Scegliere shampoo e trattamenti a base di estratti naturali significa anche scongiurare i danni che gli elementi chimici “artificiali” possono causare alla chioma. C’è un aspetto per così dire “subdolo” nei prodotti per l’haircare arricchiti con livelli elevati di additivi chimici: sortiscono benefici rapidi, ma allo stesso tempo favoriscono alla lunga il danneggiamento (anche irreversibile) dei capelli.

Per questo motivo si parla della “aggressività” di tali prodotti: per garantire risultati visibili in breve tempo, devono “forzare la mano” sfruttando le proprietà degli additivi, che agiscono in fretta ma senza guardare in faccia a niente – nemmeno al capello stesso! Le alternative più “green”, invece, scelgono di basare la propria efficacia sulle virtù degli elementi naturali, sacrificando quindi il criterio della rapidità: i benefici si vedranno col tempo, ma state certi che i capelli rimarranno sani! A dimostrazione di quanto l’uso di prodotti e trattamenti ricchi di additivi chimici incida sulla salute della nostra amata chioma, c’è una ricerca condotta da un team di studiosi dell’Università brasiliana di Campinas che ha misurato l’effetto dei diversi ingredienti artificiali presenti in molti shampoo, balsami e lozioni.

In particolare, lo shampoo rappresenta la soluzione ideale per la pulizia dei capelli perché rimuove efficacemente le particelle di sporco e i residui di smog, ma se è troppo “aggressivo” rischia di intaccare anche la superficie dei fusti piliferi.

A seguito di diversi esperimenti (nei quali venivano riprodotte le tipiche azioni del lavaggio di capelli, dall’applicazione dello shampoo alla frizione fino all’asciugatura) è emerso che dopo 120 ripetizioni (equivalenti a 4 mesi di lavaggio quotidiano dei capelli) i capelli erano stati “scavati” fino alla corteccia cheratinica! Gli studiosi brasiliani hanno quindi precisato che il problema non si risolve evitando di lavare i capelli, ma riducendo la frequenza dei lavaggi (non ogni giorno) e soprattutto scegliendo prodotti più delicati, preferibilmente (ecco il punto) di origine naturale e privi di additivi chimici in quantità rilevanti.

Integratori per capelli

Gli elementi naturali ideali per nutrire al meglio il cuoio capelluto e risolvere i problemi di capelli grassi, secchi, che cadono. La salute dei capelli passa inevitabilmente dal mantenimento dell’equilibrio nutrizionale del cuoio capelluto: in quanto parte del nostro organismo, anche i follicoli necessitano di un apporto bilanciato di sostanze per funzionare correttamente e garantirci una chioma folta, resistente e luminosa.

A tal proposito, si rivela determinante l’aiuto che forniscono gli integratori per capelli, la cui formulazione mira appunto a fornire un surplus di elementi rigorosamente naturali: grazie a ciò è possibile ovviare alle carenze nutrizionali che sono alla base del problema che ci assilla. In caso di capelli grassi o forfora, ad esempio, è consigliabile assumere integratori a base di bardana e ortica, due piante ricche di sali minerali e vitamine particolarmente note per le loro proprietà depurative, efficaci quindi nel frenare la produzione del sebo in eccesso e bilanciare così i livelli lipidici.
Se invece il vostro problema sono i capelli secchi, ecco che bisogna intervenire in direzione opposta, rivitalizzando cioè il cuoio capelluto incapace di nutrire a sufficienza la chioma: l’olio di lino (fonte preziosa di omega-3 e vitamina F) e quello di germe di grano (che fornisce vitamina E e fosforo) reidratano i capelli restituendo loro morbidezza, elasticità e compattezza.

Passando ai capelli sfibrati, gli elementi idonei sono quelli in grado di ristrutturare le fibre capillari, vale a dire quelli a maggior apporto proteico: Cheratina, Metionina e L-cistina in primis, mentre l’equiseto rappresenta una valida fonte (sempre 100% naturale) di minerali, per di più in una forma subito disponibile all’organismo (quindi l’assorbimento delle sostanze avviene rapidamente). Infine, lo “spettro” che fa paura a molti: la caduta dei capelli.

Gli integratori specifici per questo problema presentano caratteristiche che stimolano la naturale attività dei follicoli e proteggono e rafforzano i fusti: si possono citare ad esempio gli isoflavoni della soia (che regolano la secrezione ormonale) e i semi di zucca (ricchi in particolare di ferro, magnesio e selenio).

La dieta giusta per capelli sani e forti

Qualche semplice consiglio in fatto di alimentazione per assicurarsi una chioma in perfetta salute. Si può agire in modo benefico e naturale sui capelli anche… mangiando. Già, perché con qualche “aggiustamento” ad hoc delle nostre abitudini alimentari contribuiamo a migliorare e bilanciare l’apporto di sostanze che vanno a nutrire il cuoio capelluto, evitando di incorrere in carenze che potrebbero inficiarne l’attività e riflettersi così sullo stato di salute della nostra chioma.

Un valido alleato nella cura dei capelli è la frutta secca: ogni varietà di questo genere alimentare (ma noci e mandorle su tutti) contiene infatti elevate quantità di zinco, minerale essenziale per mantenere il capello robusto e scongiurarne l’indebolimento. Inoltre la frutta secca contribuisce anche a integrare l’apporto di selenio e omega-3, fattori chiave per capelli belli e luminosi.

C’è un altro alimento altrettanto importante: il miglio. Non se ne parla molto (e nemmeno è così diffuso sulle nostre tavole), ma questo cereale assicura al nostro organismo un rifornimento proteico maggiore e più facilmente assorbibile rispetto agli altri cereali; inoltre, il miglio è ricco pure di acido salicilico, altro elemento dai molti effetti salutari per i nostri capelli.

I miei post

 

© 2013 Narendras Blog. All rights resevered. Designed by Templateism

Back To Top